Farmaci per emorroidi interne

Le emorroidi sono dei cuscinetti vascolarizzati posti nell’ano, contribuiscono al mantenimento della continenza gonfiandosi e sgonfiandosi a seconda dei casi, per cui la loro presenza è una cosa naturale.

Questi cuscinetti solitamente non vengono percepiti dalla persona, ma se si dilatano in modo eccessivo possono portare a notevoli disturbi e possono provocare una malattia emorroidaria.

Questa malattia ha diversi tipi di gravità, le vene emorroidali si possono dilatare eccessivamente portando varie conseguenze tra cui dolore, sanguinamento, fastidio fino al prolasso.

emorroidi-farmaci-da-utilizzare

Solitamente si tende a generalizzare parlando di emorroidi interne ed esterne, le prime, si trovano nell’ano e possono essere viste solo con un esame anoscopico, mentre le seconde sono delle protrusioni che sporgono al di fuori della loro sede, il dolore di entrambe è dovuto all’irritazione delle stesse che si prova per via del gonfiore e del prolasso.

Le emorroidi, a seconda della loro gravità, si distinguono in quattro tipologie: le emorroidi di I grado, che sono per lo più quelle interne, di cui non ci si accorge a meno che non vi sia sanguinamento, in questo caso non vi è alcun prolasso e non si prova quasi mai dolore.

Le emorroidi di II grado sono interne, ma al momento della defecazione escono e procurano sanguinamento e fastidio.  Questi due gradi non sono gravi e solitamente possono essere trattati con rimedi naturali ma anche con uno stile di vita più adeguato per prevenire il problema.

Importante è l’alimentazione che deve essere corretta ed equilibrata, bisogna evitare l’uso spezie e cibi piccanti, inoltre, è fondamentale mantenere una buona igiene anale e genitale per evitare la proliferazione delle infezioni.

 Per ciò riguarda i farmaci per le emorroidi interne è possibile utilizzare sia quelli per via orale che una pomata a livello locale per alleviare fastidio e dolore.

I farmaci ad uso locale agiscono sui sintomi cercando di diminuire bruciore, dolore, fastidio, prurito e sanguinamento, contengono cortisone con anestetico locale. Tra i più famosi ci sono: : Proctolin, Emorril, Prepacort, Doloproct, Ultraproct, Procosedyl e Proctosoll.

In commercio troviamo anche una crema che si chiama Antrolin e che contiene nifedipina, molto efficace ma che ha bisogno di prescrizione medica.

Per quanto riguarda i farmaci per uso orale, sono presenti soluzioni in compresse o bustine, quelli senza ricetta medica sono il Venoruton e il Tegens, mentre quelli che hanno bisogno di prescrizione sono il Daflon, Arvenum, Doven, Alven., farmaci che hanno come azione quella di proteggere i capillari.

Infine, non dimentichiamo di citare gli altri due gradi della malattia delle emorroidi, ovvero il III e il IV grado, situazioni più serie che tendono a provocare il prolasso, in questi casi c’è bisogno di in intervento tempestivo da parte di un medico o di un chirurgo.

In ogni caso, alla prima comparsa dei sintomi tipici dell’infiammazione delle emorroidi è bene recarsi dal proprio medico di fiducia che valuterà la situazione e deciderà il tipo di terapia da attuare a seconda del livello di gravità del problema.

Emorroidi alimentazione: quale la giusta dieta

Le emorroidi consistono in una condizione per cui le vene varicose dell’ano e del retto si dilatano, e quindi possono anche prolassare all’esterno (emorroidi di secondo grado).

Le emorroidi sono un disturbo abbastanza frequente nella popolazione, specialmente per le donne in gravidanza e per gli uomini di mezza età. Dipendono da più fattori, la costituzione, ma anche l’alimentazione.

Proprio l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella cura delle emorroidi. Infatti queste ultime a causa di un’alimentazione sregolata, ricca di grassi e di dolci rischiano di infiammarsi ancora di più e di sanguinare, peggiorando la situazione. Il primo modo di combattere le emorroidi, assieme alla cura così come stabilita dal medico e dall’attività fisica, consiste nell’assumere una dieta adeguata.

emorroidi alimentazione dieta

La dieta delle emorroidi è pensata soprattutto per evitare la stipsi, che potrebbe peggiorare la condizione (anche se le emorroidi possono essere peggiorate perfino dalla diarrea, al contrario).

L’alimentazione in caso di emorroidi dovrebbe contenere soprattutto batteri fisiologici e polisaccaridi, oltre che ad una discreta quantità di fibre.

È di importanza fondamentale cercare di evitare di sottoporre l’intestino a stress alimentare e chimico, che favorisce la vasodilatazione. In particolare ci sono degli alimenti che sarebbero da abolire nel regime alimentare di chi ha le emorroidi, come il peperoncino, il gingerolo, tutte sostanze contenute nella senape, zenzero, peperoncino, scalogna, aglio, cipolla, pepe. Sono anche da evitare le sostanze nervine, per cui le bevande alcoliche, il tè, il caffè, la cioccolata, il cacao, ed anche i tè fermentati. Sarebbe bene evitare anche le bevande energetiche e zuccherate. Attenzione anche all’assunzione di medicinali come lassativi.

Tutti i cibi ricchi di fibre sono altamente consigliati per il trattamento delle emorroidi. Inoltre altri alimenti che sono da assumere sono il brodo di carne, la barbabietola rossa, l’avena, il cavolo, il melone, il limone (solamente se si ha la diarrea, se no evitare), la salvia, il porro, la patata, il mirtillo, il lievito, la castagna, lo yogurt. Quindi cibi ricchi di fibra, come la frutta, i cereali (meglio se integrali) e la verdura sono altamente consigliati per combattere le emorroidi, in quanto questi cibi ammorbidiscono le feci e ne aumentano anche le dimensioni. Aggiungete fibra alla dieta gradualmente per evitare problemi all’intestino. Non dimenticate di bere molti liquidi, non alcolici e non zuccherati, possibilmente: dai sei agli otto bicchieri di acqua abbondante al giorno, che aiuta a tenere le feci molli e ad evitare il dolore nell’evacuazione.

Se l’alimentazione non riesce a soddisfare questo tipo di dieta si può utilmente ricorrere agli integratori. Gli integratori di fibre possono aiutare a migliorare i sintomi del sanguinamento e quelli del dolore, che accompagnano solitamente le emorroidi.

Non bisogna dimenticare che oltre alla corretta alimentazione, per combattere al meglio le emorroidi bisogna mantenere uno stile di vita corretto ed equilibrato anche dal punto di vista del movimento e dell’attività fisica. Basta anche una semplice passeggiata, una buona abitudine per imparare a muoversi. Evitare sport che possono peggiorare la situazione come la bicicletta o l’equitazione. La corretta igiene completa il quadro del trattamento.

Emorroidi quali le cure

Quando sei alla cerca di una cura per le emorroidi sarà necessario prendere in considerazione alcuni fattori importanti come, la facilità di questo trattamento, il costo di questa emorroidi cura, e quanto tempo ci vuole per ottenere risultati. In questo articolo imparerete le risposte a tutte queste domande, e ti aiuterà a trovare l’ emorroidi cura più adatta a te.

Se hai trovato questo articolo in cerca di informazioni su emorroidi, voi o il vostro amato uno probabilmente avrai la necessità di rispondere ad alcune domande come:

1. hai molti dolori o hai scoperto le emorroidi da poco tempo?
2. Hai avuto le emorroidi per lungo tempo?
3. Quanti soldi potete spendere per il trattamento delle emorroidi?

Se la tua risposta e che hai le emorroidi che ti causano molto dolore, è importante vedere un medico, altrimenti la situazione peggiorerà .

Nei casi più estremi, l’unica opzione per il trattamento di emorroidi è quello di fare un intervento chirurgico. Emorroidectomia (chirurgia emorroidi) avrà un costo a persona in italia da 1.000 a 1.200 Euro e richiede che questa persona spendere fino a 4 settimane di recupero. Scegliendo la chirurgia dovrebbe essere l’ultima risorsa perchè è molto dolorosa e avrà effetti collaterali che durano a lungo.

Se vi sentite più lievi e non avete molo dolore e le emorroidi non sono molto grandi, sono disponibili altri trattamenti per le emorroidi.

La prima emorroidi cura consiste di applicare una delle molte creme per le emorroidi. Queste creme ridurranno le dimensioni delle emorroidi e allevia il dolore. Creme, tuttavia, non curano le emorroidi, essi semplicemente offrono un sollievo immediato e temporanea.

Ci sono due problemi che causano queste creme. Il primo è che alcune persone provano sensazioni di bruciore, a volte così male che si deve interrompere l’uso della crema. Il secondo problema è che le creme non curano i problemi di fondo che provocano le emorroidi; quindi creme sono una emorroidi cura temporanea.

Se hai deciso che le creme sono il trattamento di emorroidi migliore, il consiglio è una crema chiamata preparation H che si trova in qualsiasi farmacia .

una emorroidi cura che non è solo una soluzione per ridurre il dolore puo essere una delle molte cure naturali. Questo tipo di trattamento emorroidi utilizza vitamine, minerali e una miscela di erbe ed è una cura efficace per qualsiasi tipo di emorroidi. Questi trattamenti emorroidi forniscono sollievo dal dolore rapido e facile e miglioramenti per le emorroidi entro un paio di giorni. L’altra buona cosa delle cure naturali è che essi sono più economici

L’unico problema che puoi riscontrare è che avete bisogno di sapere quali sono i migliori per il vostro particolare tipo di emorroidi. Sarà necessario provare le diverse cure disponibile e vi consiglio di iniziare con quelle naturali perchè sono sicuro che danno ottimi risultati.

Un altro suggerimento che vorrei fornirvi per avere qualche sollievo immediato al problema delle emorroidi è un bel bagno caldo. Il bagno diminuirà il dolore se aggiungete un po’ di sale al vostro bagno, circa un cucchiaino questo vi aiuterà e vi darà un po di sollievo dal dolore

Quando questo bagno è finito, si consiglia quindi di prendere un po di ghiaccio (avvolto in un panno) e applicarlo alla vostra zona anale. Questo provoca una diminuzione della quantità di sangue che scorre nell’area; anche ghiaccio avrà un effetto paralizzante, dandovi un po’ di sollievo dal dolore.

Si può provare a ripetere il processo di formazione di ghiaccio più volte al giorno per ottenere buoni risultati.

Emorroidi esterne

Solo chi soffre di emorroidi, sa quanto sono dolorose e imbarazzanti e cercare di trovare un’efficace rimedio casalingo può essere una sfida, ma è possibile trovarlo.

Che cosa sono le emorroidi esterne?

Ciò che molte persone non capiscono è che un emorroide non è una malattia, ma piuttosto una parte naturale del nostro corpo. Le emorroidi sono situate nella parte inferiore dei nostri canali anali e hanno la funzione come l’assistenza di passaggio di feci mentre agisce come un cuscino. le Emorroidi davvero non diventino un problema fino a quando non diventano gonfie e doloranti.

Ci sono due tipi di emorroidi, interni ed esterni. Emorroidi esterne tendono ad essere più visibili e sono caratterizzate da una zona gonfia lungo l’area esterna del retto.

Trattamento per le emorroidi esterne

Il dolore emorroidale può essere gestiti con l’uso del farmaco orale e di attualità. Probabilmente i più popolari farmaci è preparazione H. attivi composti che si trovano in preparazione H sono Pramoxine HCL, un anestetico locale e Phenylephrine, che aiuta a ridurre l’infiammazione.

Un bagno sitz può anche aiutare a diminuire il disagio e prurito. Un bagno sitz è un tipo di idroterapia e semplicemente si riferisce all’immersione in un bagno di acqua calda. Di conseguenza ciò contribuirà a per allentare lo sfintere anale interno che aiuterà a dare rilievo di dolore di breve durata. Si suggerisce che questo essere eseguiti 2 o 3 volte ogni giorno per essere utile.

Il disagio e prurito legato alle emorroidi esterne possono essere trattati con l’aiuto di numerosi sopra il contatore unguenti, supposte e semicupi. Queste contribuirà a ridurre le emorroidi esterne e offrirvi molto sollievo dal dolore.

È triste pensare che alcune persone tenere così tanto tempo per prendersi cura di loro emorroidi che essi non hanno altra scelta, ma per visitare il loro medico. Quando arrivano a questo punto, la chirurgia è di solito raccomandata. La chirurgia è generalmente l’ultima opzione però potrebbe essere l’unica alternativa se si una persona ignora le emorroidi e consente loro di uscire dal controllo.

La parte più difficile di iniziare un trattamento per le emorroidi esterne è trovare il programma giusto.

Emorroidi i sintomi, descrizione

Le Emorroidi possono colpire qualsiasi persona, compromettendo la zona intorno all’ano e la zona rettale inferiore del corpo. È una condizione che a un certo punto nella vita colpisce più della metà della popolazione, a vari gradi, ma a causa di ignoranza riguardo i loro sintomi e il tabù che circonda questa malattia, molte persone non sono consapevoli del fatto che hanno questa malattia. Si renderanno conto che hanno le emorroidi solo quando iniziano i fastidi e i dolori.

 

emorroidi sintomi cure

 

È importante conoscere i sintomi delle emorroidi, affinché le necessarie misure possono essere adottate per contribuire a curare questa malattia perchè e più facile curare le emorroidi all’inizio che quando diventano molto gonfie e sanguinano molto di più e in questo caso l’unica soluzione per curare le emorroidi e la chirurgia .
Si dovrebbe essere consapevoli del fatto che i sintomi elencati di seguito sono i più frequenti e che la malattia di ogni persona si manifesta in modo diverso.

 

Di seguito sono i più comuni sintomi delle emorroidi:

 

dolore e prurito nell’ano. È comune avere una sensazione di dolore, fastidio o prurito nell’ano, causata dal gonfiore delle vene nell’ano. Per eliminare il dolore, è necessario ridurre il gonfiore, che può essere fatto con qualsiasi trattamento progettato per questo scopo o con creme che riducono le dimensioni delle emorroidi.

 

ripetuti sanguinamenti dal retto. Questo è il sintomo più evidente delle emorroidi, mentre che può essere più doloroso e inquietante, poiché il sangue attira sempre l’attenzione. Per verificare se si dispone di sanguinamento rettale, devi solo pulire la zona anale rettale dopo un movimento intestinale.

In genere, è probabile che questo è solo un lieve sanguinamento. Questo è perché c’è una lieve irritazione delle vene nel retto e dell’ano, causando emorragie interne o esterne. Se si verifica sanguinamento e consigliato iniziare a curare le emorroidi il più presto possibile

 

prurito. L’area interessata è irritata e diventa molto sensibile, quindi è probabile diventare pruriginosa. La ragione perché esso è irritato è perché è difficile pulire la zona dove si verificano le emorroidi. Per alleviare il prurito, è consigliata una corretta e completa pulizia nella zona ano-rettale .

Grumi nell’ano. Queste vene gonfie che si trovano nell’ano, sono così perché sono piene di sangue. Queste palline sono formate solitamente quando le emorroidi esterne si sviluppano. Inizialmente partono come piccole sfere che crescono come passa il tempo e quando non è stato fatto nulla su di esso.